Una Donna cigno tra Bene e Male per Paola Frani

102
994 0 Frani1

Sinuosa come un cigno e leggera come una piuma. Sofisticata e implacabile gioca i suo ruolo tra il bene e il male, tra il materiale e l´impalpabile, tra lusso e minimalismo. Questa é la donna immaginata da Paola Frani nella sua ultima collezione per il prossimo Autunno/Inverno 2011-2012.E´ una creatura crepuscolare e misteriosa, un cigno nero le cui piume ricordano il buio della notte e quello dell´anima. Seduce e incanta con la stessa eleganza e charme delle Divine degli anni ´30 con un naturale e istintivo desiderio di seduzione.Anche le linee degli abiti richiamano quelli delle muse del cinema rivisitate in chiave moderna come nel cappotto in panno cachemire con macrovolant.La silhouette è spesso rigorosa e severa: tutta in cady con scollo-tuffo e collare, giacche avvitate con dettagli in pelle e pantaloni a vita alta che lasciano intravedere una femminile camicia in pizzo pitone.La seduzione passa attraverso le trasparenze con effetto nude look.Il fil rouge della collezione è senz´altro la piuma. Una maxi-piuma dai colori pastello più che stampata sembra appoggiarsi  delicatamente su abiti drappeggio, mentre la stampa cigno si fonde a effetto acquerello sul froissè bianco dell´abito.Il nero, il cipria e il bianco sono i colori fondamentali della collezione e si alternano a colori femminili come il rosa vapore, il glicine e l´iceberg.Flash gold & silver sugli accessori, il collare design in rutenio e pelle riluce di tutta la forza del metallo su affusolati colli da cigno.Sandali di vernice con tacco e plateau, hanno suole con carro armato e piume sulle talloniere.