Tutti i passaggi da rispettare per organizzare un matrimonio in modo impeccabile

640

L’ansia per i preparativi in vista del giorno delle nozze è comprensibile e giustificata, ma basta un briciolo di organizzazione per non avere niente di cui preoccuparsi ed essere certi di godersi un matrimonio perfetto sotto tutti i punti di vista. Da dove cominciare? Ovviamente dalla scelta della location, che non può che dipendere dalla data. Una volta definito il periodo dell’anno nel quale si ha in mente di sposarsi, si può iniziare a prendere contatto con le varie strutture che potrebbero ospitare il ricevimento, anche per verificare la disponibilità in combinazione con la sala o la chiesa.

Come scegliere la location giusta per il matrimonio

Quella relativa alla definizione della location non è una scelta che si possa sottovalutare, anche perché sono molteplici le variabili che devono essere tenute in considerazione: la distanza tra gli spazi, per esempio, ma anche i costi. Occorre evitare di sballottare in maniera eccessiva gli invitati, per non stancarli troppo, a maggior ragione nel caso in cui il giorno successivo sia lavorativo.

Quale stile deve avere il matrimonio

Per risultare gradevole e memorabile, un matrimonio deve essere caratterizzato da uno stile ben definito, che potrebbe essere correlato a un vero e proprio tema. Quello che conta è che ogni dettaglio sia coerente con il resto del contesto: solo in questo modo si può arrivare alla massima armonia, che coinvolga le partecipazioni, i fiori, e così via. Da non dimenticare, ovviamente, l’abito dello sposo e soprattutto quello della sposa: per trovare le soluzioni migliori è necessario tenere conto delle caratteristiche della location, ma anche del fisico degli sposini. In una chiesa classica contraddistinta da una lunga navata, per lei non c’è niente di meglio di un vestito con strascico, mentre in occasione di un rito civile è da preferire un abito più asciutto, come per esempio un tubino.

Il look della sposa

Correlato alla scelta dell’abito è il look complessivo della sposa, che dipende dalla sua acconciatura e dal suo trucco. E non vanno trascurati gli accessori: il velo per chi ama la tradizione, un cerchietto o dei fiori per i capelli, le scarpe e – soprattutto – i gioielli. Un esperto di make up può essere di aiuto per un trucco efficace e che, soprattutto, duri per tutta la giornata senza dare fastidio.

Gli altri preparativi

Per capire in quale ristorante organizzare il pranzo o la cena di matrimonio è indispensabile valutare le diverse specialità culinarie che vengono proposte. Il menù in genere viene stilato alcune settimane prima, e presuppone una prova anticipata. Occorre ricordarsi di comunicare con precisione tutte le eventuali intolleranze. Dopodiché, ci si può dedicare alla spedizione delle partecipazioni: volendo è possibile realizzarle online, ma se non ci sono problemi di budget vale la pena di recarsi in copisteria o addirittura contattare un esperto in calligrafia. Se si ha tempo, al posto della consegna per posta è sempre da preferire quella a mano, anche per dialogare con gli invitati. Quindi, arriva il momento di selezionare le bomboniere e i regali da inserire nella lista nozze. Sempre più frequente, comunque, è la lista viaggio di nozze, per la quale ogni invitato è tenuto a versare una certa quota in denaro, con l’indicazione dell’Iban a cui fare riferimento. Poco romantico, è vero, ma molto pratico.

Il fotografo di matrimonio

Un ulteriore aspetto di cui non ci si può scordare riguarda la scelta del fotografo. Per Fotografo e Video matrimonio a Roma si può fare riferimento a Blackandlight, che permette di usufruire di un reportage destinato a dare vita a un album di nozze davvero speciale. Il consiglio, in ogni caso, è quello di rivolgersi a professionisti che si preoccupino di studiare l’immagine della coppia e della festa, con scatti realizzati in maniera mai invasiva che permettano di catturare tutti gli istanti più significativi.