Torino è la capitale europea dello sport 2015

271
1904 0 torino_capitale_europea_sport_2015_500x300

A novembre Torino è stata eletta da Bruxelles “Capitale Europea dello Sport 2015”. Un riconoscimento davvero importante per il capoluogo piemontese, alla quale è stato riconosciuto l’alto livello di organizzazione con cui ha tenuto nel 2006 le Olimpiadi Invernali (ed è stato inoltre sede nel 2013 dei World Master Games). Il territorio torinese è ricco di cultura sportiva: qui sono nate alcune delle realtà societarie più antiche dello Sport italiano. A partire da febbraio, durante tutto il 2015, si terranno eventi sportivi importanti, come la World League di pallavolo e pallanuoto, campionati italiani di atletica leggera, la Coppa del mondo di fioretto, ma anche tanti trofei nazionali e internazionali, gran prix, convegni e dibattiti a tema sportivo con lo scopo di coinvolgere i cittadini nelle attività sportive. A seguire ci saranno Praga (2016) e Marsiglia (2017).”Torino Capitale Europea dello Sport 2015 – sottolinea il sindaco di Torino Piero Fassino – sarà coerente con i due assi portanti, che hanno formato il dossier della candidatura, ossia lo sport, quale strumento per mettere in luce i valori dell?etica, dell?integrazione, della salute, del benessere e della funzione sociale, e il territorio con tutte le sue diverse vocazioni non solo sportive, ma anche culturali, economico e sociali”.Lo spirito con cui la città si è candidata e ha strappato a Cracovia l’ambito titolo è quello di diffondere una cultura dello sport per favorire l’aggregazione, la coesione e l’inclusione sociale nonché uno stile di vita basato sulla lealtà, il coraggio, la sana competizione, la solidarietà e il rispetto delle regole.Il programma dell’evento è stato realizzato dalla città con la collaborazione del Coni, del Comitato Paralimpico, delle Federazioni, degli Enti di Promozione Sportiva, delle società sportive, delle istituzioni universitarie e culturali e del mondo della Sanità e del Commercio.