Tiroide disturbi mentali: i sintomi psichici causati da ipotiroidismo e ipertiroidismo

206

Tutti conosciamo l’importanza della tiroide e la sua utilità nel regolare il metabolismo. Questa ghiandola piccola però in caso di disfunzione o patologie può creare una serie di sintomi nel nostro corpo che possono essere anche confusi per altre patologie.

Ormone tiroideo: cos’è e a cosa serve

La tiroide è una piccola ghiandola situata nei pressi della trachea, nella parte frontale del collo. Ha la forma di una farfalla ed è deputata alla produzione degli ormoni tiroidei T3 e T4, sostane indispensabili alla vita che segnalano al nostro corpo quanto veloce deve lavorare e anche in che modo deve bruciare le sostanze accumulate per produrre energia. Gli ormoni tiroidei hanno quindi questo compito di grande importanza: sono in grado di regolare il metabolismo basale. Ecco perché senza tiroide non si può vivere: e se questa per qualche patologia venisse rimossa chirurgicamente, lo specialista prescriverà sempre una terapia ormonale farmacologica in grado di ripristinare nel corpo del paziente la giusta quantità di ormoni tiroidei. Spesso le malattie della tiroide possono far avvertire una quantità di sintomi molto diversi: la tiroide che non funziona può essere la causa di aumento o diminuzione del peso corporeo, ma anche di stanchezza, confusione, affaticamento e nervosismo. Un altro sintomo molto frequente attribuibile a una tiroide che non funziona come dovrebbe sono i cambi di umore, frequenti e immotivati. Come vedremo, molti di questi disturbi causati dalla tiroide possono essere mentali e psichici.

Depressione e ansia: quando dietro c’è l’ipotiroidismo

Tra i sintomi mentali legati a una carenza di ormoni tiroidei, ci sono la frequente dimenticanza delle cose, un senso di stanchezza e affaticamento costante naturalmente in assenza di sforzo fisico, disattenzione e sbalzi d’umore. La depressione che è riscontrabile nel soggetto impedisce uno stile di vita attivo, ma tuttavia è causata dalla mancanza di queste preziose sostanze prodotte dalla tiroide in salute. In alcuni casi i problemi legati ad un’anomala produzione di ormone tiroideo possono causare anche un calo della libido. In presenza di sintomi come quelli elencati è bene fare degli esami del sangue per valutare i valori di questi ormoni. Il medico consiglierà poi se è necessario fare degli approfondimenti per capire la natura del problema.

Irritabilità e stress: quando dietro c’è l’ipertiroidismo

Un sintomo poco noto dell’eccessiva produzione di ormone tiroideo da parte della tiroide è l’aggressività, uno stato di eccitazione nervosa e una visibile incapacità di gestione del normale stress quotidiano. A prima vista anche questi sintomi possono essere scambiati per altro, in realtà però l’unico modo per eliminare questi fastidi è proprio comprendere le cause e la natura di patologia che abbiamo di fronte. Chi soffre di ipertiroidismo, oltre ad altri sintomi più facilmente abbinabili a una disfunzione della tiroide, come irsutismo e problemi di metabolismo, può notare un forte aumento della tensione nervosa, un sintomo psichico che spesso di accompagna anche a una tensione muscolare e a un indurimento delle fibre muscolari.

Il disturbo ossessivo compulsivo: e se fosse la tiroide?

Naturalmente in medicina non è possibile generalizzare e ricondurre tutto ad un’unica causa. Prendiamo il caso del disturbo ossessivo compulsivo: chi ne soffre assilla amici e familiari chiedendo di essere rassicurato sul fatto di non avere difetti, segni sulla pelle e di non avere dettagli che non corrispondono alla sua idea di essere a posto. Questo disturbo della personalità affonda le sue radici nella storia psicologica del paziente, e spesso anche a causa di un atteggiamento assecondante dei familiari risulta difficile da diagnosticare. Sebbene in molti casi la patologia sia genetica e appunto legata alla storia psichica del paziente, in alcune ricerche mediche è stato riscontrato una concomitanza con episodi di disfunzioni tiroidee che appunto potrebbero causare una sintomatologia in parte riconducibile a questo disturbo.

Tiroide disturbi mentali: comprendere le cause per trovare la cura adatta

In caso di presenza di questa sintomatologia sarà bene sempre avvertire il proprio medico o rivolgersi a un endocrinologo che dopo aver prescritto gli esami necessari riuscirà a comprendere la natura del problema e a stabilire la cura farmacologica o le terapie più efficaci per poter risolvere il problema.
Questo articolo vuole anche ricordarti che la salute non andrebbe mai messa in secondo piano e che trascurare delle disfunzioni tiroidee potrebbe aggravare sintomatologia e patologia.