La baguette: una borsa icona

1026

Che le donne amino le borse e siano disposte a spendere una fortuna per alcune di Essen è cosa nota e, tra i modelli che riscuotono maggiore successo, da anni resiste la baguette, una borsa dalle dimensioni perfette.
Tra gli stilisti che hanno trasformato questa piccola semplice borsetta in un vero e proprio cult senza tempo, c’è Fendi che, ad ogni collezione, le ripropone in una nuova versione: in coccodrillo, in cavallino, in tessuto pregiato, racamate o con applicazioni di piume, lustrini, paillettes, borchie o addirittura cristalli Swaroski.

La baguette di Fendi

Creata per la prima volta dalla responsabile progettazione Fendi, Silvia Venturini, durante la stagione 1997/98, la baguette è un modello di borsa molto fortunato, grazie alla grande praticità di poterla portare sulla spalla o sotto il braccio, come il classico pane francese da cui prende il nome.

Si tratta di una borsa adatta al giorno ed alla sera, per un pomeriggio in centro con le amiche e per una cena al ristorante. E’ un accessorio semplice da abbinare, si adatta ad abiti eleganti e sportivi, a donne giovani e mature, al look più raffinato e a quello più casual di ogni giorno.
Acquistare una baguette significa possedere un oggetto che non passa mai di moda e che al contrario acquista valore nella sua unicità ed originalità.
Le varianti della classica baguette Fendi in pelle o in tessuto stampato sono davvero moltissime; da quella in pelle nera o colorata rosa, blu, gialla o rossa, a quella in velluto o in pelle di monte viola, da quella in denim blu a quella in tessuto multicolor, fino ad arrivare a quella in visone multicolor o in vernice.

Per chi desidera saperne di più è stato pubblicato un libro fotografico, in cui vengono celebrati i primi 15 anni di questa borsa cult della maison Fendi, che raccoglie oltre 250 fotografie dei modelli più di successo e nuove interpretazioni, curate dagli stilisti più amati del panorama mondiale della moda.
Immagine dallo shop di Fendi