Fondotinta fluidi o in polvere

533
1920 0 fondontinta_fluidi_o_in_polvere_500x300

La scelta del fondotinta è molto soggettiva, non solo per la tonalità che cambia a seconda dell’incarnato della propria pelle, ma anche per la texture: i fondotinta possono essere fluidi o in polvere e il loro effetto varia a seconda del tipo di derma su cui vanno applicati (ma bisogna considerare anche le variabili stagionali).Tendenzialmente il fondotinta fluido è particolarmente indicato per chi ha la pelle secca: le pelli grasse infatti tendono a produrre sebo in eccesso e i fondotinta liquidi accentuano l’effetto lucido che questa produzione in eccedenza provoca. Le pelli secche invece possono essere agevolate dall’uniformità e dall’alto livello di copertura di un buon fondotinta fluido, il cui uso è consigliabile nella stagione invernale, quando perciò la pelle suda meno.Al contrario il fondotinta in polvere è indicato per le pelli grasse in quanto tende ad asciugare lo strato di sebo sul viso lasciando traspirare la pelle per un effetto di maggiore naturalezza: per questa loro caratteristica sono particolarmente indicati in estate, quando la necessità di un fondotinta coprente si sente meno.In generale sul mercato sono disponibili fondotinta di queste due tipologie adatte ad entrambi i tipi di pelle, per cui questa non è una regola fissa. Le pelli grasse potrebbero semplicemente trovarsi meglio con i fondotinta in polvere, che hanno lo svantaggio di non coprire particolari imperfezioni come brufoli o rossori, mentre le pelli secche potrebbero trovarsi meglio con i fondotinta fluidi, che però non danno l’effetto di naturalezza che la polvere di norma garantisce.