Festa di compleanno dei 40 anni, i suggerimenti per un evento indimenticabile

546
Festeggiare Compleanno

Cosa si può fare per festeggiare un 40esimo compleanno? Per questo traguardo così importante c’è bisogno di un evento speciale, che merita di essere organizzato in anticipo. Le opzioni tra cui scegliere sono tante, il che vuol dire che vale la pena di esaminarle tutte prima di giungere a una decisione.

Una festa a tema

Una prima proposta potrebbe essere quella di un party a tema, partendo dal presupposto che ciò che si festeggia non è l’età, ma la persona in sé. Nella scelta dei temi ci si può sbizzarrire, spaziando dalla musica ai viaggi, passando per lo sport o il cinema. Qualche consiglio random, fermo restando che la soluzione migliore è quella che prevede di tenere conto dei gusti del festeggiato o della festeggiata: il tema Brasile, il tema anni ’80, il tema musica punk, il tema calcio, il tema serie tv, e così via.

Il Quincy Club

Il Quincy Club è uno dei locali migliori in cui si possa organizzae una festa 40 anni a Roma, complice la sua atmosfera familiare impreziosita da colori aurei. Dotato di un ampio parcheggio, esso mette a disposizione ben 3 location e garantisce un’accoglienza ottimale, anche grazie a un servizio di security interna. La luminosità e la versatilità sono i punti di forza di questo ambiente, ideale per una notte da trascorrere in esclusiva in compagnia dei propri amici e delle persone a cui si vuol bene. La disponibilità di bevande analcoliche senza limiti, la possibilità di scegliere tra cene a buffet e buffet gastronomico e il servizio guardaroba comprensivo della custodia dei regali sono solo alcuni dei punti di forza di questo locale, il cui personale di sala include un barman, un dj con vocalist e un servizio di accoglienza. Lo spumante per il brindisi augurale e il cocktail di benvenuto contribuiscono a rendere l’atmosfera magica.

Festeggiare con uno sport estremo

Per un compleanno che sia davvero memorabile e impossibile da dimenticare si può ipotizzare anche di organizzare un’avventura diversa dal solito: perché, allora, non cimentarsi in uno sport estremo? Tra il torrentismo, il kite surfing e il paracadutismo le alternative che possono essere prese in considerazione sono molteplici, ma è bene sapere che per alcune di queste non ci si può improvvisare atleti dall’oggi al domani, essendoci bisogno di un certo allenamento. Lo stesso dicasi per l’arrampicata, per il base jumping, per il bunge jumping e per il parapendio.

Un evento in campagna

Per chi è abituato a trascorrere in città la maggior parte della propria vita, una festa in campagna è ciò di cui si ha bisogno per staccare la spina, per dire addio allo smog e per dimenticare il computer a cui si sta attaccati per cinque giorni alla settimana. Anche in questo caso, non sono poche le opzioni sul tavolo per la scelta della location: si potrebbe trattare di un castello o di una cascina, per esempio, ma anche di uno chalet o di un agriturismo. Quello che più importa, però, è rivolgersi a un catering di cucina locale, per entrare in contatto con la tradizione del posto e con sapori mai provati in precedenza.

Il party in spiaggia

Infine, ultima ma non meno allettante proposta da valutare è quella relativa a un party in spiaggia, da considerare non solo nel corso della bella stagione, ma anche in autunno o in inverno. Ovviamente, a seconda del periodo dell’anno in cui ci si trova, le attività a cui ci si potrà dedicare saranno diverse. Degli evergreen che non passano mai di moda, però, sono la musica, le sfide a beach volley e magari un pranzo all’aperto, con panini e sandwich, ma anche insalate di pasta, gelati o ghiaccioli per tornare bambini per qualche ora.