euromobil artissima 2011

147
1443 0 euromobilartissima2

Un Gruppo, leader in Europa nel design, in una manifestazione che intercetta e interpreta i nuovi fermenti dell´arte.”Abbiamo scelto di essere ad Artissima – affermano Gaspare, Antonio, Fiorenzo e Giancarlo Lucchetta, fondatori e titolari del Gruppo Euromobil – perché siamo più che mai convinti che l´arte contemporanea anticipi i tempi, prefiguri tendenze, offra stimoli vitali. Elementi che sono linfa per un Gruppo come il nostro che intende anticipare il domani offrendo il meglio di oggi”.Raffinati collezionisti d´arte, titolari di Euromobil cucine, Zalf mobili, Désirée divani, a Torino i fratelli Lucchetta partecipano ad un progetto che li vede protagonisti di una serie di incontri, ospitati nei padiglioni dell´Oval Lingotto Fiere, dedicati proprio al rapporto tra arte e design.”Se oggi Euromobil è presente in oltre 50 Paesi è anche perché ha saputo interpretare il nuovo che emerge, cogliendone la forza propulsiva per coniugarla ad uno stile comunque autonomo e originale”. Come nell´innovativo progetto Total Home Design, un coordinato d´arredo esclusivo di casa totale,100% made in Italy, firmato dal Gruppo Euromobil con soluzioni diversificate per tipologia di abitazione ed estetica, mantenendo sempre un livello di investimento accessibile ed una qualità certificata. Il Gruppo Euromobil, da 6 anni main sponsor di Artefiera Bologna (ruolo confermato anche per l´imminente edizione 2012), è protagonista nel contemporaneo: promuove, in Italia e nel mondo,  periodiche esposizioni dedicate ad artisti italiani del secondo Novecento, con particolare rilevanza verso i movimenti dello spazialismo e del cinetismo e ha istituito il Premio Euromobil Under 30, giunto alla sesta edizione, finalizzato alla valorizzazione dei giovani artisti.Da 15 anni inoltre è partner di Linea d´ombra nelle grandi esposizioni ideate da Marco Goldin e oggi più che mai nei nuovi eventi in programma al Palazzo Ducale di Genova, “Van Gogh e il viaggio di Gauguin”, a Castel Sismondo  di Rimini con la mostra “Da  Vermeer a Kandinsky – Capolavori dai musei del mondo” e la retrospettiva di Carmelo  Zotti.