Dettagli di stile in carta da parati

3949

Rivestire le pareti con pannelli in legno, piastrelle in ceramica o vernici particolari è un vero e proprio trend degli ultimi anni. Nell’ultimo periodo abbiamo assistito anche ad un grande ritorno: la carta da parati.
Di grande successo negli anni Ottanta, la carta da parati è poi sparita completamente da qualsiasi ambiente nel ventennio successivo, per ripresentarsi recentemente in una vesta completamente nuova e rivoluzionaria.
Oggi la tappezzeria occupa infatti un posto d’eccellenza nell’interior design, grazie alla sua duttilità può essere impiegata per rinnovare l’intero aspetto delle pareti di un ambiente o meglio ancora, solo per dare un tocco di originalità ad un angolo o a una sola parete.

Originalità ed eleganza

L’idea di rivestire di tappezzeria una sola parete è un’ottima idea per modificare con una spesa contenuta l’aspetto della vostra stanza, decorandola con la fantasia che più vi piace.
Le nuove proposte delle grandi aziende del settore sono davvero in grado di soddisfare anche i gusti dei clienti più particolari ed originali ed offrono rivestimenti con pattern classici o moderni, fantasie geometriche o floreali, piante tropicali o gigantografie grafiche, mattoni o pietra, ma anche paesi e città del mondo, carta stampata o fumetti.

Idee per arredare con carta da parati

Oltre che per rendere unica e diversa una parete della casa, potete utilizzare piccole porzioni di carta da parati anche per rinnovare il bagno, rivestendo la parte dove non sono applicate le piastrelle con nuovi colori e fantasie, ma potete anche immaginarla sui gradini della scala della vostra casa, per impreziosirla in modo originale.
Gli amanti dello stile shabby ad esempio la utilizzano anche come decorazione i sui lati dei cassetti, ma anche come rivestimento per gli interni di mobili, le nicchie, le vetrinate e gli armadietti o addirittura, incorniciata come se fosse un quadro ed appesa alla parete.
La carta da parati, soprattutto lavabile, è un’ottima idea anche per la cucina, applicarla sulla parete dietro ai fornelli sul piano cucina, al posto delle classiche piastrelle in ceramica, assicura un colpo d’occhio d’impatto anche in questa zona della casa.