Curare i capelli durante i cambi di stagione

112
1790 0 Curare_i_capelli_durante_i_cambi_di_stagione_2

Con il cambio di stagione anche i capelli vanno curati e rinvigoriti: essi subiscono un notevole stress e tendono a diventare secchi e sfibrati. Durante l’inverno infatti le tossine si sono accumulate e si sfogano a livello del cuoio capelluto provocando la caduta dei capelli, problemi di forfora e di opacità. Inoltre le colorazioni e le sostanze igienizzanti come il cloro delle piscine contribuiscono a indebolire la struttura della fibra capillare. Anche la psicologia pesa molto sulla loro salute: è stato dimostrato che ansia, nervosismo e malessere incidono sulla vitalità della chioma.Per quanto riguarda invece i prodotti da usare, lo shampoo ideale deve avere una formula con ph basso (acido) adatto anche per lavaggi frequenti. I capelli vanno asciugati solo dopo aver applicato prodotti protettivi in grado di isolare la fibra dal calore. Per permettere la maggiore traspirazione possibile, è meglio evitare l’uso di lacca o gel. Periodicamente, per idratare i capelli, è possibile applicare delle maschere rigeneranti a base di estratti vegetali come quello di cocco, pro-vitamina B5 e acido ialuronico.Oltre a una serie di prodotti e accorgimenti da applicare direttamente sui capelli, è bene sapere che anche l’alimentazione influisce sulla loro salute, per cui una dieta leggera, sana, ricca di legumi e frutta (fresca e secca), unita ad attività fisica, è alla base di una chioma più forte e sana. In particolare, mangiare uno yogurt al giorno, un alimento ricco di vitamine del gruppo B perfette per fermare la caduta dei capelli, stimola la crescita della chioma, o ancora il latte, ricco di calcio o la carne bianca contrastano l’anemia.