Come pulire il camoscio

409
1811 0 scamoscito

Definizione di pelle scamosciataLa pelle scamosciata rappresenta, da sempre, una delle pelli più pregiate e costose presenti sul mercato non solo dell´abbigliamento, ma di qualsiasi ambito in generale; il processo di creazione di tale pelle, infatti, è piuttosto lunga e laboriosa, poiché proviene dalla crosta di pelle ovina che, mediante delle speciali lavorazioni come la raschiatura diretta e la conciatura attraverso l´ossidazione di oli di pesce direttamente sulla superficie della pelle, ottiene quell´aspetto ruvido, ma dalla mano estremamente morbida e vellutata. Proprio per la serie di processi che questo tipo di pelle deve passare, pulire il camoscio non è per nulla semplice e richiede una buona dose di pazienza e delicatezza. Ad oggi la famosa pelle di camoscio viene impiegata in molteplici ambiti, primo fra tutti quello dell´abbigliamento (borse, scarpe, capi spalla), seguito da quello dell´arredamento, fino alla famosa pelle di daino utilizzata nella pulizia dell´auto, in quanto in grado di assorbire perfettamente l´acqua senza lasciare alcun tipo di alone sulla carrozzeria. Ecco, qui di seguito, una breve guida per pulire la pelle di camoscio a seguito di una macchia, ed alcuni consigli, invece, per la cura ed il mantenimento di tale pelle bella ed inalterata nel tempo come appena acquistata.Come pulire il camoscio quando si macchiaSebbene quella di camoscio sia una delle pelli più facili da lavare, bisogna comunque prestare particolare attenzione, sia nell´acquisto di appositi prodotti, sia nel modo in cui va maneggia la pelle stessa; innanzitutto procuratevi i seguenti oggetti, che vi aiuteranno a pulire il camoscio correttamente senza rovinarlo: un asciugamano, gomma da cancellare, panno di carta, spazzola per pelle, aceto e panno da doccia. Per prima cosa accertatevi che la macchia da pulire sia completamente asciutta, se così non fosse, aspettare fino a quando lo sarà del tutto, magari tamponandola di quando in quando con l´aiuto di un panno di carta; prendete, poi, un asciugamano e passatelo sopra la superficie esterna della pelle scamosciata con delicatezza, affinché la pelle riprenda il suo naturale splendore. Adesso cercate di individuare la macchia o le molteplici macchie da rimuovere e con una gomma da cancellare per matite, cominciate a sfregarla sopra ciascuna macchia, fino a quando una ad una non saranno visibilmente diminuite (o meglio ancora, sparite del tutto). Ora procedete prendendo una spazzola apposita per pelli e spazzolate ben bene tutta la superficie della pelle scamosciata, in modo tale da rimuovere tutti i rimasugli della gomma da cancellare. Infine, per completare l´intero processo di pulitura, versate su un panno da doccia alcune gocce di aceto e passatelo delicatamente sulle macchie ancora visibili, tamponandole di tanto in tanto con della carta assorbente da cucina. Nel caso di scarpe in camoscio, poi, dopo aver terminato la pulitura, procedete passando la camoscina del giusto colore sull´intera superficie delle scarpe, in modo tale da ridare il giusto grado di colore e morbidezza.Come pulire il camoscio quotidianamente In realtà pulire il camoscio dovrebbe diventare una sorta di abitudine, in modo tale da mantenere inalterato il suo aspetto nel tempo e far durare qualsiasi capo più a lungo, sia che si tratti di un paio di scarpe, che di una borsa o di un capo spalla. Sul mercato esistono diversi prodotti specifici per la cura quotidiana di questo tipo di pelle così delicata, ma di sicuro non può mancare in casa vostra una spazzola con setole in gomma, da passare frequentemente in modo tale da ravvivare il colore naturale del camoscio, mentre per proteggerlo, si consiglia l´acquisto di uno spray in grado di limitare l´assorbenza che questa tipologia specifica di pelle ha naturalmente. Nel caso in cui, infine, la pelle scamosciata tenda a divenire arida dopo la pulizia o l´eventuale lavaggio, passare un panno imbevuto con del latte sull´intera superficie.