Chi è Aldo Carpinteri, il fondatore di Modes

346

Aldo Carpinteri è l’anima di Modes, azienda leader a livello nazionale e internazionale nel settore della vendita omni-channel e punto di riferimento nel mercato della moda e del lusso. Caparbietà, lungimiranza e innovazione hanno accompagnato il patron di Modes nel rebranding del marchio.

Il passaggio da Stefania Mode a Modes

Nel 1971, in via Torrearsa a Trapani, la signora Stefania, madre di Aldo Carpinteri, apre la sua prima boutique Stefania Mode. Lo store propone una selezione esclusiva e raffinata di accessori e capi di abbigliamento particolari. Questa piccola attività si impone nel corso del tempo al punto tale da diventare un vero e proprio punto di riferimento per i cultori e gli appassionati del lusso e della moda.

Il passaggio di testimone ad Aldo Carpinteri, comporta la trasformazione del marchio da realtà locale a leader del settore luxury. Abilità manageriali, capacità di progettare il futuro, innovazione e amore per il lavoro hanno reso Carpinteri.

Modes

Aldo Carpinteri, nel trasformare “Stefania Mode” in “Modes”, non solo ricostruisce la dimensione manageriale dell’azienda, ma ne prepara le basi per un luminoso futuro nella moda, raggiungendo appassionati in ogni parte del globo.

La mossa vincente di Carpinteri

Altro step fondamentale che attesta l’efficacia della strategia adottata da Carpinteri è la creazione della piattaforma online Modes.com. Ciò consente a Modes di affermarsi nel settore della vendita e di affinare gli elementi chiave quali:

  • selezione curata e attenta di capi e accessori per uomo, donna e bambino, di oltre 300 stilisti, tra brand affermati e nuovi talenti sono in vendita sull’e-store;
  • personalizzazione del prodotto;
  • dedizione e cordialità nei confronti del cliente;
  • servizio di assistenza efficiente;
  • rete organizzata di spedizioni rapide in tutto il mondo.

Non è un caso che oggigiorno la boutique digitale rappresenta il 65% dell’attività totale dell’impresa. Merito, come detto, di Aldo Carpinteri, abile nel far decollare il ramo del commercio online dell’azienda avvalendosi anche di alcune partnership strategiche, prima fra tutte quella con Farfetch. Collaborazione rivelatasi azzeccata, determinante per l’internazionalizzazione del marchio. Uscito dai confini italiani, Modes si è affermato come realtà globale nel settore della moda.

La filosofia del marchio si esprime anche attraverso il rispetto delle tradizioni, l’apertura verso il nuovo e un network di spazi fisici all’interno dei quali è ben visibile la fusione tra arte e moda, peculiarità intrinseca del brand.

Ad oggi Modes vanta una serie di store aperti in Italia con una piccola finestra in Svizzera, precisamente a Saint Moritz: scelta non casuale, in una meta nota per il turismo di lusso. Tra gli altri spazi si annoverano la boutique sarda a Forte Village, e quella ligure a Portofino.

Con il negozio su piazza Risorgimento a Milano, Modes segna la sua presenza nella capitale italiana del lusso. Non solo spazi preposti alla vendita, ma veri e propri punti di incontro dove è possibile avviare un dialogo autentico con il consumatore: questo è il leitmotiv delle boutique Modes. Il regno di Modes si è recentemente ampliato grazie all’acquisizione delle boutique Donne Concept Store di Cagliari e con una nuova apertura a Porto Cervo.

In conclusione, Modes si rivela leader nel campo della moda per due ragioni: la capacità di farsi conoscere nel mondo grazie a una piattaforma performante a livello internazionale e la sensibilità nel consolidare e ampliare una rete di spazi fisici dove interfacciarsi face to face col consumatore.