Arredare una casa di lusso: cosa non può mancare

634

L’arredamento di una casa di lusso può essere fonte di piacere e divertimento in virtù delle molteplici opzioni che si possono scegliere per decorare, arricchire o impreziosire gli ambienti di un’abitazione che, in genere, si caratterizza per spazi piuttosto ampi. Vale la pena di lasciare briglia sciolta alla fantasia e di far scatenare la propria creatività, dedicandosi alla scelta di soluzioni di arredo che riflettano la personalità di chi è destinato a frequentare la casa.

Il biliardo

Il biliardo è un elemento prezioso per chi ha intenzione di creare nel proprio appartamento un’area da gioco più o meno grande, magari da condividere con i propri amici. Il tavolo da biliardo è destinato a diventare il re indiscusso della zona relax in cui viene collocato, apprezzato sia dagli adulti che dai bambini che possono iniziare a prendere dimestichezza con il gioco senza essere per forza costretti a recarsi in un bar o in una sala giochi. Per la scelta del biliardo prezzo ed estetica sono i due aspetti più importanti che è bene tenere in considerazione, partendo dal presupposto che si sta parlando di un accessorio di arredamento a tutti gli effetti. Insomma, qui non si parla di un flipper o di un calcetto, ma di un elemento che può essere perfino più prezioso, più curato dal punto di vista artigianale e più costoso di tutti gli altri mobili. Anzi, vale la pena di fare riferimento proprio a un artigiano, invece che concentrarsi sulla produzione industriale, così da poter sfruttare l’occasione di richiedere e ottenere un modello su misura. Il massello di faggio e il massello di noce rappresentano le due soluzioni più comuni per la scelta dei materiali, ma nulla vieta di deviare verso proposte più esotiche e originali.

L’acquario

Un altro elemento che non può mancare all’interno di un appartamento di lusso è l’acquario. Ovviamente qui non si parla della tradizionale ampolla con il pesce rosso, di forma sferica e di dimensioni ridotte, ma di un elemento più grande, capace di definire la personalità del locale in cui viene inserito. In commercio ci sono molti acquari che costituiscono autentici dettagli di alto design: quello che conta è che l’elemento che si sceglie sia abbastanza ampio e, soprattutto, illuminato con luci adatte. Se se ne ha la possibilità, l’acquario dovrebbe essere collocato in un punto strategico della zona living, ma le proposte più innovative e originali prevedono di posizionarlo anche in cucina. Questa scelta merita di essere presa in considerazione quando si ha l’opportunità di prevedere un’integrazione nella penisola e nell’isola: insomma, spazi open space che possono essere gestiti in una prospettiva moderna. Qualunque sia l’ambiente prediletto, però, è essenziale che l’acquario non venga sacrificato o trascurato: esso deve rimanere al centro dell’attenzione, ed è ancora meglio se lo si può vedere da qualsiasi angolo della stanza. 

La cantina dei vini

Per un appassionato enologo, una cantina dei vini è un elemento a cui non si può proprio rinunciare, sinonimo di eleganza e di lusso. Le tendenze più recenti prevedono di dedicare una stanza intera ai vini, ma volendo si può anche pensare di realizzare una botola a vista in cucina, per un effetto scenografico di sicuro impatto. Una valida alternativa, invece, è quella che consiste nell’installazione di una parete refrigerata, che consente di usufruire della temperatura giusta, direttamente in soggiorno. Ovviamente, ha poco senso scegliere una cantina dei vini se poi non la si riempie con bottiglie di pregio: insomma, vale la pena di informarsi e di mettersi in cerca delle etichette di valore più elevato, grazie a cui sarà possibile accompagnare i piatti più ricercati ma anche semplicemente fare bella figura con i commensali, gli amici e i parenti.