Affitti short term lusso per manager fuori sede a Milano

131
1569 0 ViadellaSpigamilano

In città per 3-6 mesi prediligono appartamenti di lusso e alla moda spendendo in media 2.800-3.500 euro al mese. «I clienti business vogliono rapidità, formule tutto compreso e servizi web» conferma RentClass.Anche nel 2011 Milano si è confermata capitale economica e crocevia di interessi internazionali. Nella città che ospiterà Expo 2015 è continuo il ricambio di uomini d´affari e manager di grandi aziende e multinazionali che alimentano il mercato degli affitti “short term” in appartamenti di lusso, in zone strategiche, di moda e dotati di ogni servizio. Lo sa bene Guido Edoardo Alliata, titolare di RentClass, società leader degli affitti a breve/medio termine a Milano. «Il 70% della nostra clientela è costituito da grandi aziende e da imprenditori stranieri, che fanno della città il loro quartier generale per un periodo di tempo limitato. La loro fascia di spesa è fra i 2.800 e i 3.500 euro al mese».Qualche nome? Barclays Bank, Unicredit Banca, RBS, ma anche colossi della moda come Tom Ford. Molto rappresentate le economie emergenti con uomini d´affari in arrivo da Russia, India, Cina. Il periodo medio di permanenza è di 3-6 mesi, con punte fino a un anno.Le richieste – I clienti business hanno esigenze diverse da quelle dei privati. «Innanzitutto rapidità e flessibilità. Fondamentale partire da una vetrina completa sul web e poi fornire formule “tutto compreso” -continua Alliata-: canone, utenze, piccole manutenzioni, pulizie accurate. Tutti fanno richiesta di collegamento wireless a internet e preferiscono zone centrali e di moda, a un passo dagli uffici: Brera, Porta Romana, il Quadrilatero».Gli effetti della crisi – Anche in questo settore, comunque, si sentono le ripercussioni dei tracolli dell´economia. «Sul mercato si sono riversati centinaia di appartamenti sfitti a causa della crisi -conferma Alliata-. Abbiamo già abbassato i prezzi di listino e aumentato la qualità del servizio, ma è fondamentale che i proprietari milanesi si rendano conto dell´importanza di investire sul proprio immobile e di ristrutturarlo bene, con ottime finiture. Vince l´appartamento elegante, in centro, ma la richiesta economica, di questi tempi, deve essere anche intelligente e flessibile. Terminata la crisi, si potranno riportare i canoni su valori di soddisfazione, ma sarà difficile tornare ai livelli di un tempo».