BMW l’ ammiraglia di lusso Serie 7

694
192 0 serie7

Le 7 meravigliePiacere di guida, tecnologia, potenza con la comodità del salotto di casa vostra, ecco la nuova BMW serie 7, l’ammiraglia che promette meraviglie.I livelli qualitativi più alti vengono ridefiniti presentando la quinta generazione dell’ammiraglia di lusso Serie 7, la casa automobilistica premium di maggiore successo del mondo dimostra con questo modello come il piacere di guidare sia perfettamente combinabile con il piacere per l’esclusività.Unici nel segmento dell’ammiraglia di lusso sono i potenti ed efficientissimi motori, la tecnica delle sospensioni e la tantissima e innovativa elettronica di bordo.Ma facciamo un passo alla volta perché di questa nuovissima Serie 7 c’è veramente tanto da dire.Parliamo prima del design: l’abbinamento riuscito tra know-how tecnologico e le sue linee conferiscono alla nuova BMW Serie 7 un’immagine dettata dall’armonia.Il guidatore, una volta al volante, prova la sensazione di avere sotto controllo una sofisticata tecnica, avvolta in un ambiente esclusivo. La plancia portastrumenti è suddivisa in tre livelli, separati da linee orizzontali. La strumentazione combinata e il Control Display sono montati alla stessa altezza, mentre al livello inferiore, sotto la modanatura che si estende lungo l’intera larghezza della plancia portastrumenti, si trovano le manopole e i tasti per comandare le funzioni primarie.Nel tunnel centrale si posiziona invece il selettore di marcia elettronico montato nella consolle centrale affiancato dall’unità di comando del Driving Dynamic Control e, al lato opposto, il Controller del sistema di comando iDrive. Al posto del tradizionale freno di stazionamento, la nuova Serie 7 dispone invece di un freno di parcheggio elettroidraulico attivabile premendo semplicemente un tasto.Ma torniamo con gli occhi poco più in alto e precisamente al Black Panel e alla sua tecnologia. Per la prima volta tutta la strumentazione combinata è stata realizzata in un display a colori ad alta risoluzione, nel quale quattro strumenti circolari visualizzano, nello stile di una vettura sportiva, tutte le informazioni sullo stato di questa e le sue varie funzioni: dati relativi alla navigazione, messaggi di Check Control, feedback dei comandi attivati e informazioni relative al Service-Interval. Il display è grande ben 10,2 pollici e grazie alla risoluzione di 1.280 x 480 pixel lo schermo offre una rappresentazione nettamente ottimizzata capace di visualizzare grafici dettagliati o pagine di Internet.BMW è la prima casa automobilistica al mondo a presentare nella nuova Serie 7 un sistema di visione notturna con riconoscimento delle persone e avvertimento del guidatore. L’elemento centrale del sistema è una videocamera termica che fornisce un’immagine in movimento ad alta risoluzione nel Control Display centrale nella quale il guidatore può riconoscere persone, animali e oggetti che si trovano al di fuori del fascio luminoso dei proiettori. Tra le prime mondiali, in combinazione con il sistema di navigazione, segnaliamo anche l’indicatore Speed-Limit che consente al guidatore di informarsi in qualsiasi momento sulla velocità massima ammessa nel tratto percorso confrontandosi prima con le informazioni depositate nel sistema di navigazione. Il tutto funziona grazie ad una videocamera istallata nella zona del retrovisore interno che registra sia la segnaletica lungo il bordo della strada che i segnali dinamici verticali delle autostrade.Anche per ascoltare musica o vedere le cartine geografiche – i vecchi CD ora qui sono solo un ricordo – BMW ha pensato bene di inserire un disco dalla capacità di memoria di 80 GB che consente un accesso estremamente veloce al materiale cartografico digitale del sistema di navigazione; inoltre 12 GB sono disponibili per depositare una raccolta di file musicali. Il sistema offre ovviamente la possibilità di copiare dei file di musica sul disco rigido da un CD, un MP3-player o da un dispositivo USB-stick.Parlando dei propulsori, la casa di Monaco ha creato dei veri capolavori all’insegna dell’efficienza, del dinamismo e della potenza.L’aumento di efficienza si manifesta soprattutto nella nuova 730d con un consumo medio di carburante di appena 7,2 litri per 100 chilometri nel ciclo di prova UE, creando l’automobile più efficiente della propria categoria.Da una cilindrata di 3,0 litri il nuovo motore diesel eroga una potenza di 180 kW/245 CV a 4.000 giri/min. La coppia massima è di 540 Newtonmetri ed è disponibile già a 1.750 giri/min. Rispetto al modello precedente la nuova BMW 730d presenta una potenza incrementata di 10 kW, mentre il consumo di carburante è stato ridotto del 10 per cento. L’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede solo 7,2 secondi mentre la velocità massima è di 245 km/h.Parlando di motori a benzina il principale elemento comune dei due cuori pulsanti è la tecnologia Twin Turbo. Grazie ad essa infatti i propulsori penetrano ora in regioni di potenza e di coppia raggiungibili in passato, da motori aspirati, solo attraverso un aumento considerevole della cilindrata e, conseguentemente, del peso. Il primo è un propulsore otto cilindri 4,4 litri capace di generare una potenza di 300 kW/407 CV e una coppia massima di ben 600 Newtonmetri. La BMW 750i accelera da 0 a 100 km/h in 5,2 secondi e ferma la lancetta della velocità, che viene bloccata dall’elettronica del motore, a 250 km/h.La seconda variante di motore a benzina della nuova BMW Serie 7 viene alimentata dal motore sei cilindri in linea in cui la combinazione tra sovralimentazione Twin Turbo e High Precision Injection produce delle caratteristiche di potenza inconfondibili.La potenza è di 236 CV mentre la coppia massima di 450 Newtonmetri. Molto interessanti i consumi, nel ciclo di prova combinato il consumo medio di carburante misurato è di 9,9 litri per 100 chilometri.I prezzi: si parte dai 76.600 Euro per il modello 730d fino ad arrivare a quasi 110.000 Euro per l’ammiraglia 750i.A cura diMarco Del BoLiving