5 cose da sapere prima di una vacanza a Favignana

21
Favignana

Vi hanno parlato tanto bene di Favignana ma non avete idea di dove si trovi? Nessun problema: abbiamo preparato cinque pillole che vi aiuteranno a capirci qualcosa di più. Per prima cosa, però, vi consigliamo di affrettarvi a prenotare un hotel o un bed and breakfast su Expedia.it: la disponibilità di stanze non è infinita, e questo perché l’isola ha appena…

3400 abitanti

Questo numero, risalente al censimento del 2011, vi fa già capire qualcosa del paradiso che state per vedere: certo non si tratta di uno scoglio, ma parliamo pur sempre di soli 20 chilometri quadrati affioranti dal Canale di Sicilia. Nonostante questo, Favignana è la principale isola dell’arcipelago delle Egadi, di cui fanno parte anche Marettimo, Levanzo e una serie di isolotti disabitati, come Preveto, Galeotta e Galera.

Una storia molto antica

Un posto piccolo, dunque, ma abitato da millenni: a Favignana sono state trovate prove di presenza umana risalente al Paleolitico. In anni un po’ più recenti fu colonizzata da Fenici, quindi passò ai Romani a seguito della battaglia delle Isole Egadi, che decretò la fine della Prima Guerra Punica. Il nome dell’isola deriva dal latino favonius, il termine con il quale i Romani indicavano il vento caldo che veniva da ovest.

È stata una prigione

Successe durante un lungo periodo che va dalla dominazione borbonica al fascismo: uno dei detenuti più famosi fu Giovanni Nicotera, mazziniano, liberato dall’esercito garibaldino a seguito dello sbarco dei Mille. Durante la Seconda Guerra Mondiale fu invece disseminata di fortificazioni d’avvistamento che in parte sono in piedi ancora oggi.

Ha vissuto di tonno e di tufo

La storica tonnara Florio, che per molto tempo diede il pane alla gente dell’isola, oggi è un’attrazione turistica che vi consigliamo di visitare. Allo stesso modo, anche le cave di tufo non più utilizzate hanno trovato una nuova funzione: sono infatti la sede di suggestivi orti e giardini sotterranei!

Ha una delle spiagge più belle d’Italia

Si chiama Cala Rossa ed è un vero spettacolo della natura. Ma ci sono molti altri accessi al mare, alcuni da lidi sabbiosi e altri direttamente dagli scogli: segnatevi i nomi Cala Azzurra, Bue Marino, Praia, Preveto e Burrone!